Consigli sul recupero scolastico

Ecco come si esprimono i giovani che hanno la fortuna di finire in una scuola specializzata nel recupero scolastico, centro ad accesso libero che lavora per far loro recuperare la voglia di imparare e offrire su http://www.istitutoimpariamo.it/, in un modo quasi personalizzato proposte di recupero scolastico.

“Lavoriamo con i giovani uno per uno, cercando di rispondere a ciò di cui hanno bisogno, con l’obiettivo di riprendere il desiderio di formare e rientrare nel sistema”, afferma il direttore dell’Istituto.

  “Molti di questi ragazzi e ragazze si trovano in situazioni di vulnerabilità a casa, e ciò di cui hanno bisogno è di risolvere problemi nella loro vita, o imparare a gestire il tempo e le emozioni, prima di iniziare a fare lavori idraulici o parrucchiere “.

Cresciuto nel rispetto del sistema di istruzione regolamentato in tutta Italia, questa scuola attira ora l’attenzione delle amministrazioni cittadine con colloqui avanzati con i ministeri dell’istruzione e del lavoro, affari sociali e le famiglie, e il sostegno della delegazione sono sempre più chiari modi di riconoscere il successo di un modello di struzione che è riuscito a gestire il sempre temuto fallimento scolastico.

“Devono imparare di nuovo ad essere studenti, a tollerare di nuovo l’apprendimento, e poi facciamo ciò che è necessario per facilitare gli itinerari formativi”, spiega il direttore, che con 400 studenti e tredici anni di esperienza è stato uno dei centri che ha fatto di più per progettare il lavoro delle scuole della seconda opportunità a Torino.

“Non potevo sopportare le sei ore della scuola superiore, ero sopraffatto dall’intera teoria”, dice un adolescente di 15 anni che rimbalzava dagli insegnanti e veniva spesso espulso. “Qui sto meglio, ho iniziato a fare meno ore per essere calmo, e mi ascoltano di più”, apprezza.

Un modello nato Torino

Tra i visitatori ci sono educatori di quattro centri in Italia, il paese che ha dato alla luce, nel 1995, questo modello di scuole per recuperare studenti che hanno abbandonato e non riescono a trovare lavoro. “Questi giovani sono quelli espulsi dal sistema, per loro, l’apprendimento è sinonimo di fallimento e umiliazione”, spiega, e sottolinea che per ricondurli alla formazione, è necessario qualcosa di più di una buona offerta di corsi di formazione professionale o di abilità tecniche. “La prima cosa che facciamo è cercare di definire quale sia il progetto personale di ogni giovane, e per questo dobbiamo valutare le loro abilità, i loro ostacoli sociali e ovviamente chiedere loro cosa vogliono fare”. Questo è quello a cui sono dedicati i primi mesi.

È un compito educativo che si avvicina al “mestiere”, gli insegnanti trascorrono in media 2,5 ore a settimana per incontrarsi per riflettere sui loro metodi e sul progresso dei loro studenti (coordinamenti e chiostri a parte).

Itinerari personalizzati

La personalizzazione di gli itinerari sono l’ossessione principale delle scuole della seconda opportunità, che sono diventate alcune di loro come veri ingegneri dell’educazione post-obbligatoria. Sia con accordi con aziende sia con sovvenzioni pubbliche, ha ottenuto un’offerta che copre fino a sette aree di lavoro – commercio, giardinaggio, ristorazione o multimedia – e cover dalla fine dell’ESO, adattato per coloro che ne hanno bisogno, fino alla formazione professionale specializzata, passando attraverso i corsi di formazione professionale iniziale.

La cosa più importante per loro è che tutti questi itinerari possono essere fatti sotto lo stesso tetto, con gli stessi tutor e gli stessi volti familiari, a differenza dell’universo frammentato dei corsi e centri che di solito è il mondo degli studi post-obbligatori. Ecco perché questo centro ha firmato accordi con aziende per la formazione. “Le alleanze con le aziende sono fondamentali per noi”, che difende un modello di doppia formazione in cui i giovani possono imparare mentre lavorano.

ISTITUTO IMPARIAMO CORSO FRANCIA 143 COLLEGNO (TO)

Summer Nails blu

In estate voglio sempre fare le unghie con colori vivaci, ed è per questo che oggi ti porto un tutorial  che ho chiamato unghie blu elettrico. In questo tutorial vedremo come rendere un colore sfocato con lo smalto permanente e applicare lo stampaggio su anche lo smalto permanente, userò uno dei nuovi colori che già insegno nel Haded of Nded, lascio il link al post dove vi mostro tutti i miei nuovi smalti per unghie

Ho usato nuovi prodotti che mi sono stati inviati dal sito web BornPrettyStore e l’ho adorato, lo stampatore trasparente che non aveva ancora testato nessuno di questi tipi, è piuttosto un Lo consiglio molto, ho sempre usato il Konad originale e per i principianti è un po ‘più complicato, perché non è morbido, è molto più facile da usare.

Ho intenzione di mettere tutte le cose che ho usato il sito Web di bornp rettystore ti ricordo che ho un codice sconto che puoi usare prima di finalizzare il tuo acquisto tu aggiungo che è CORW10 e ho messo il link in ogni immagine.

Ho usato questa lastra che è totale estiva come puoi vedere tutti i disegni sono belli da fare molti disegni.

 

Ora è super incassato e costa solo 2,99 $ puoi trovarlo qui

Ho anche usato questo francobollo e la carta per stampaggio e l’ho adorato, poiché oggi è uno dei miei preferiti ed è anche a $ 2,99 Lascio il link qui

Infine, ho anche usato questo smalto speciale per timbrare e mi è piaciuto molto, il colore e come un francobollo perché pigmenta molto bene. Questo costa $ 4,99 che non è male per il bene che i francobolli, di questo marchio ho già due colori e sono perfetti. Lascio il link qui

Finalmente ora se le piccole cose sul web di bornprettystore ti mostro questa penna e la raccolta di puntatori che sono super felice di avere con me perché lo adoro è anche bello, ed è anche super sconto e costa $ 4,49 Lascio qui il link

Seguendo con i prodotti che ho usato per la manicure di oggi vi lascio i collegamenti:

E questi sono stati tutti i prodotti utilizzati, spero che vi piaccia la manicure che avete preso idee e che la praticate molto. Grazie mille per avermi letto come sempre e se non vuoi perdere nessun post non dimenticarti di iscriverti in cima aggiungi la tua e-mail e vengono direttamente da te ogni volta che pubblico. Super confortevole !! Vi lascio con il video, Xaooo

5 Trucchi per lo styling in base alla forma del tuo viso

Se stai pensando di cambiare il tuo look è importante considerare la forma del tuo viso, in quanto questa è la chiave più importante per decidere quale taglio di capelli è giusto per voi. Se non sei ancora sicuro di cosa fare con i tuoi capelli, puoi seguire questi semplici consigli per aiutarti a scegliere quello che meglio si adatta alle forme del viso.

1. A Cuore

Fortunatamente per quelle persone con un viso a forma di cuore, si possono provare quasi tutti i tipi di tagli e acconciature. Se hai una linea super sottile, scegli un tipo di taglio ‘bob ‘, se invece sei un tipo “curvy” adatta la lunghezza della tua criniera nella parte anteriore con un lato più morbido.

2 . Ovale

Se hai una forma ovale del viso, cerca di non optare per uno stile con i capelli molto lunghi, in quanto ciò tende ad accentuare le tue caratteristiche. Assicurati che gli strati dei tuoi capelli siano più corti attorno al viso per dare l’illusione di essere più arrotondati. Il modo migliore per nascondere una faccia allungata è attraverso la frangia e di solito accompagnata da un taglio che non va oltre le spalle e in diversi strati. In questo caso, si consiglia di non tenere i capelli troppo vicino al viso in quanto lo faranno sembrare più sottile. Con questo tipo di viso i tagli con strati lunghi che danno volume ai lati contribuiranno a ridurre la lunghezza dell’ovale. Questo tipo di viso è caratterizzato da proporzioni armoniose, in modo che qualsiasi taglio di capelli che va intorno alla testa sarà perfetto. I tagli consigliati sono:

  • Frangia dritta: la frangia molto lunga all’altezza degli occhi accorcia la lunghezza del viso, facendolo sembrare un po’ più largo e lungo.
  • Linea al centro e onde: i capelli lunghi con la linea al centro e un piccolo volume sono molto naturali e si adattano a questo tipo di viso. Lo stesso vale per un taglio alto a spalla e una frangia spazzata.

3. Squadrato

Con una forma quadrata, un’acconciatura rotonda si adatterà sempre meglio per contrastare gli angoli della linea della mascella e creare un aspetto meno duro e morbido. Prova uno stile con linee morbide e una striscia laterale che sarà sempre fantastica. Un buon modo per ottenere capelli ancora più morbidi è con una piccola onda alle punte.

4. Rotondo

Per coloro che hanno una forma del viso più arrotondata dovrebbe assolutamente evitare qualsiasi tipo di taglio “bob” poiché questo taglio accentuerà l’attenzione nella mascella, idealmente uno stile che incorpora altezza e volume, dal momento che il movimento darà l’illusione della lunghezza del viso. Se avete una faccia rotonda significa che avete guance prominenti, angoli ben definiti e un mento arrotondato. In questo caso, si consiglia di cercare tagli e acconciature che rendono il viso visivamente più lungo. Gli stilisti suggeriscono di dare il volume dei capelli sulla parte superiore della testa.

5. Viso allungato

Il modo migliore per nascondere una faccia allungata è attraverso la frangia e di solito viene accompagnata da un taglio che non va oltre le spalle e modulato in diversi strati. I tagli con strati lunghi che danno volume ai lati contribuiranno a ridurre la lunghezza dell’ovale.

La faccia a forma di diamante tende ad essere più angolare , essendo più largo nella linea della mascella e più stretto nell’attaccatura dei capelli, con zigomi alti. Per questa forma del viso la migliore acconciatura è a strati, strati e più strati, per incorniciare la forma del diamante. Aggiungi alcuni punti salienti sulla mascella per accentuare gli zigomi.